Il progetto

Ogni paese sperimenta diversi livelli di presenza delle bande criminali. Riunendo partner provenienti da tutta Europa, possiamo incoraggiare:

  1. sviluppo più veloce di idee e concetti in vari campi;
  2. la ricerca e la riflessione nelle comunità dove la criminalità è dilagante per supportare lo sviluppo della prevenzione nei loro paesi e altrove;
  3. cambiamento di mentalitò e la prassi corrente dell’UE nei confronti delle persone coinvolte in bande legate alla delinquenza.

La promozione del riconoscimento reciproco dei titoli tra gli Stati membri dell’UE e l’attuazione del quadro di ECVET a livello europeo è tra i primi punti sulla lista delle priorità d’Europa, definite nel processo Bologna, Copenhagen e nel Trattato di Lisbona, che descrive questo impegno in partenariati più ampi che integrano il nuovo programma di trasferimento ECVET.

Il contenuto del programma di formazione affronterà le questioni relative alla diversità (comprese le questioni di etnia minoritaria e la cultura della parità) legati alla cultura e alla lingua di ciascun paese.

La formazione dei formatori e la formazione professionale, con tutte le loro risorse associate sono disponibili ogni lingua dei partner. La piattaforma di e-learning che ospiterà tutti i contenuti sarà disponibili in tutte le lingue.